DANCE CONRO LA CAMORRA – Riapre il Ricomincio da Te, il locale dato alle fiamme perchè il proprietario denunciò la camorra

 

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO – One night contro la camorra e le illegalità. È partito online il tamtam per riempire un locale che solo meno di un mese fa fu dato alle fiamme proprio in quella Piccola Svizzera, ormai ex, che di fatti del genere non ne vedevada più o meno venti anni.

Presenti alla festa per la riapertura del “Ricomincio da Te”, il sindaco Pino Capasso, il presidente del Consiglio, Raffaele Aratro, il primo cittadino di Portici, Enzo Cuomo, il segretario cittadino del Pd Dario Scopino e il maresciallo della locale stazione dei Carabinieri  Francesco Di Mauro. Il 14  dicembre, il discopub fu dato alle fiamme, ma per fortun a non fu completamente distruttoselo dopo, con un comun icato stampa  l’amministrazione comunale fece sapere  che il “Ricomincio da te” fu dato alle fiamme perché il titolare aveva denunciato ai carabin ieri la pressione della camorra che in queste zone prima aveva una sola firma (il temutissimo clan dei Sarno) e oggi è figlia di una serie di aggregazioni satellite collegate ai clan avversari ai “ponticellari” e ai clan di Barra . prima della serata danzante, un sit in al Comune e poi le note dei Dj Ferdy e Pen e la voce struggente della vocalist MariaVittoria, from Aol. Perché anche in musica si può dire “no” alla camorra. A San Sebastiano, Portici docet ( nella città del Granatello ad opera del sindaco e di Sergio Vigilante è nato il primo sportello antiracket e antiusura) per inizio febbraio aprirà i battenti lo sportello antiracket, per dare la possibilità aicommercinti, anche in forma anonima di denunciare gli aguzzini.

L’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci