ARMI E RIFIUTI – Sequestrata a Somma Vesuviana un’officina meccanica con annessa discarica. Dentro c’era un fucile non denunciato

SOMMA VESUVIANA – Avevano trasformato un vecchio capannone in un´officina meccanica e un´ampia area attigua in una discarica. Tutto senza una stralcio di autorizzazione. Per questo motivo due cugini di Somma Vesuviana (Napoli) sono stati denunciati per abusivismo edilizio e realizzazione di discarica abusiva, mentre ad uno dei due è contestato anche l´esercizio abusivo di attività e omessa custodia di armi.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della locale stazione, i due, che hanno 52 e 63 anni, avevano trasformato un capannone di loro proprietà in via Seggiari, originariamente adibito a deposito agricolo, in una officina meccanica con annesso autolavaggio. Nei pressi è stata poi notata un´area di 25 mila metri quadrati trasformata in discarica abusiva dopo era stato accatastato materiale ingombrante di natura speciale (pneumatici, veicoli in disuso, pezzi di motori). Inoltre l´uomo di 52 anni è stato denunciato per esercizio abusivo dell´attività di meccanico e omessa custodia di un fucile calibro 20 e di 105 cartucce, regolarmente denunciati ma tenuti in un luogo diverso da quello utilizzato. Le armi, il materiale e l´intera area, che secondo gli inquirenti hanno un valore di un milione di euro, sono stati sequestrati.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@loravesuviana.it

Annunci