LA TRUFFA – Beneficiavano dell’esenzione ticket attestando patologie e dichiarazioni dei redditi false: il blitz della Guardia di Finanza

medici_sciopero

PORTICI  – Ventisette persone sono state denunciate nel Napoletano per truffa aggravata ai danni del sistema sanitario nazionale e falso.

L´operazione – condotta dalle fiamme gialle del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli – ha appurato che i denunciati beneficiavano dell´esenzione del ticket sanitario attestando falsamente condizioni d´indigenza all´Asl Napoli 5. Gli accertamenti sono stati condotti dai finanzieri della Compagnia di Portici attraverso l´incrocio tra le risultanze delle banche dati e i dati esposti in centinaia di autocertificazioni prodotte dai capofamiglia residenti nei comuni di Portici, Ercolano e San Giorgio a Cremano. A quanto si è appreso, l´indagine, non ancora conclusa, è partita all´inizio dell´anno. Numerose le dichiarazioni di assenza o incapienza di reddito, condizione indispensabile per accedere alla prestazione sociale agevolata e far gravare le spese mediche direttamente in capo all´azienda sanitaria. In particolare, i 27 capofamiglia avevano falsamente attestato lo stato d´indigenza economica occultando le ricchezze immobili possedute o simulando la condizione di disoccupazione a fronte dell´esercizio di attività commerciali e lavorative. Dai riscontri, inoltre, è emerso che in alcuni casi il capofamiglia denunciava solo il reddito personale annuo a fronte di quello complessivo dell´interno nucleo.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@edizionidelvesuvio.com

Annunci