EQUILIBRI DI CAMORRA – Si pente il boss, minacciata la moglie e la famiglia. Disposto l’arresto per cinque affiliati ai Sarno accusati di aver minacciato la moglie del boss passato collaboratore di giustizia

sarno_giuseppe

Le prime avvisaglie  al Rione si erano avute più di due settimane fa. Sembrava solo una voce, una voce “infame”, ma che nei giorni a venire ha trovato più che una conferma: il super boss della camorra di Ponticelli Giuseppe Sarno, ha deciso di collaborare con la giustizia. E dopo il pentimento dello storico capoclan Giuseppe Sarno ‘ o mussill, i suoi fratelli ed altri esponenti del clan avevano ripetutamente minacciato la moglie, Anna Emilia Montagna.

C’è questa accusa nelle ordinanze di custodia eseguite stamane a carico di cinque esponenti di vertice della cosca: destinatari delle misure della Dda sono Antonio e Salvatore Sarno, di 55 e 21 anni, Antonio Sarno di 32 anni, Ciro Esposito e Vincenzo Cece, di 37 e 39 anni. Secondo quanto emerso dalle sarno_vincenzoindagini dei carabinieri, la decisione di Giuseppe Sarno, 51 anni, di collaborare con la giustizia – che risale a poche settimane fa – ha provocato un autentico terremoto negli equilibri della criminalità organizzata napoletana, ed è frutto a sua volta di un’irreversibile rottura dei rapporti con i fratelli, con i quali per anni aveva condiviso le responsabilità di guida del clan di «famiglia». In seguito al pentimento dell’ex boss, alcuni suoi familiari ed altri esponenti della cosca si erano recati più volte, a partire dal 6 luglio scorso, a casa della moglie, minacciandola di morte per indurre il marito a interrompere la collaborazione con la giustizia. Ad Anna Emilia Montagna sarebbe stato ordinato, tra l’altro, di abbandonare il coniuge e la casa di famiglia nel caso in cui Giuseppe Sarno non avesse ritrattato quanto già rivelato ai magistrati. Le ordinanze sono state chieste dal pm Vincenzo D’Onofrio, firmate dal gip Antonella Terzi ed eseguite stamane dai carabinieri del nucleo investigativo del gruppo di Castello di Cisterna.

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@edizionidelvesuvio.com

Annunci