E’ calato il sipario sulla seconda edizione del Festival di Impegno Civile “Le Terre di Don Peppe Diana”, l’unica rassegna in Italia a svolgersi nei beni confiscati alla criminalità promossa dall’Associazione “Libera” e dal Comitato Don Peppe Diana

Peppe_Barra_in_concertoUna rassegna sicuramente cresciuta rispetto alla prima edizione sia per la qualità dei contenuti offerti che da un punto di vista artistico ma, è necessario sottolinearlo,  anche per il seguito di pubblico presente durante i dibattiti e le serate, (oltre mille presenze solamente in occasione del concerto di Peppe Barra a Sessa Aurunca)  quando sono stati presentati produzioni teatrali e musicali in anteprima nazionale. Continua a leggere

Annunci

L’Albicocca Vesuviana. Origine, storia e tradizione

albicocca vesuvianaUna delle prime testimonianze precise della presenza di albicocchi in Campania è dovuta a Gian Battista Della Porta, scienzato napoletano, che, nel 1583, nell’opera “Suae Villae Pomarium” distingue due tipi di albicocche: bericocche e crisomele, più pregiate. Da questo antico termine deriverebbe, quindi il napoletano “crisommole” ancora oggi usato per indicare le albicocche, e da cui sarebbero derivate, inoltre, le crisomele alessandrine, che ancora esistono nell’area vesuviana. Nel secolo scorso il testo ad opera di autori vari, ”Breve ragguaglio dell’Agricoltura e Pastorizia del Regno di Napoli”, del 1845, riconosce l’albicocco come l’albero più diffuso, dopo il fico, nell’area del napoletano, e precisamente in quella vesuviana, “dove viene meglio che altrove e più maniere se ne contano, differenti nelle frutta …”. Continua a leggere