CAMBIA LA GIUNTA – Il Governatore Bassolino nomina i sostituti di Velardi e Cozzolino, col “manuale Cencelli”

nappi_marone

La rivincita di Bassolino. Il Governatore della Campania, riesce in un solo colpo a far presentare le dimissioni a Claudio Velardi, l’assessore tecnico al turismo, diventato scomodo e a mandare in Europa, (il più votato del Pd in Campania) Andrea Cozzolino, il suo delfino ed ex assessore all’innovazione e all’industria in Regione.  Poi: nomina altri due assessori.

Il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, ha accettato le dimissioni da assessore di Andrea Cozzolino, appena eletto al Parlamento europeo e Claudio Velardi e ha nominato nuovi assessori Riccardo Marone e Gianfranco Nappi. Riccardo Marone, avvocato amministrativista, è stato parlamentare dal 2001 al 2006. Ha ricoperto per sette anni l’incarico di vice sindaco di Napoli, quando il primo cittadino era l’attuale governatore della Campania, Antonio Bassolino, per poi assumere l’incarico di sindaco a maggio del 2000 quando lo stesso Bassolino si candidò per il primo incarico alla guida della presidenza della Regione Campania. Gianfranco Nappi, attuale capo della segreteria politica del presidente della Regione, è stato in passato, tra gli altri incarichi, parlamentare. Andrea Cozzolino lascia la giunta, dove ricopriva l’incarico di assessore alle Attività produttive ed all’Agricoltura in seguito all’elezione al Parlamento europeo nella circoscrizione Sud. Claudio Velardi, invece, si è dimesso da assessore al Turismo formalizzando un annuncio circolato su Internet nei giorni scorsi dopo una sua presa di posizione polemica con la quale aveva resa nota la sua intenzione di non votare in occasione dello scorso primo turno per le Provinciali e il concomitante voto per le Europee.  A Riccardo Marone, ex sindaco di Napoli vanno le deleghe alle Attività produttive e al Turismo. Gianfranco Nappi, ex parlamentare del Pci e dei Ds, e già capo della segreteria di Bassolino alla Regione, è il nuovo assessore all’Agricoltura e Pesca con delega ai Rapporti con i commissariati. Contestualmente il governatore Bassolino ha girato all’assessore al Demanio e ai Lavori Pubblici, Oberdan Forlenza, la delega ai Beni culturali. «Si tratta – ha spiegato Bassolino presentando i neo assessori – di due scelte forti di natura politico-istituzionale, che ci consentiranno di rafforzare il rapporto con il Consiglio regionale nell’anno che ci separa dalla fine della legislatura».

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@edizionidelvesuvio.com

Annunci