ELEZIONI PROVINCIALI – Nicolais battuto, è Luigi Cesaro il nuovo Presidente della Provincia di Napoli. “Darò un assessorato anche a Nicolais se vuole collaborare per il bene dei territori”

cesaro_nicolais

Davide e Golia. Da una parte Gino Nicolais, lo scienziato, l’ex (defenestrato) segretario provinciale del Pd, l’ex assessore regionale (defenestrato) alla ricerca scientifica e all’università, l’ex ministro (decaduto) che per il mezzogiorno oltre a lla debacle del partito non ha lasciato grandissima traccia. Dall’altra Giggino Cesaro, l’ex sindaco di Sant’Antimo, tirato in ballo per presunti rapporti con la camorra e da sempre messo all’angolo dalle intellighenzie del Pd che non ne apprezzano il rapporto col territorio che farebbero bene a coltivare più loro. In mezzo la gente, che ha preferito votare Cesaro e farlo schizzare quasi al 70% delle preferenze, punendo un Pd che si è accorto del popolo solo in campagna elettorale e tranne l’impegno di qualche sindaco i problemi dei comuni della provincia nemmeno li conosce. Luigi Cesaro, ce l’ha fatta. Come macchina elettroale era Golia, come personaggio politico Davide.

Alcune decine di persone hanno accolto al grido «Cesaro uno di noi» il candidato del centrodestra alla presidenza della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro giunto nella sede del Comitato elettorale. Cesaro ha scambiato le prime battute con il coordinatore regionale Nicola Cosentino. «È un risultato importante – ha commentato a caldo Cesaro – perchè è omogeneo e positivo in tutta la Campania». «E a Luigi Nicolais – ha detto Cesaro – chiedo collaborazione perchè a Napoli c’è un’emergenza e c’è bisogno dell’aiuto di tutti. Confermo anche la proposta per l’assessorato». Caroselli di auto e moto sono stati improvvisati nelle vie adiacenti alla sede del comitato elettorale da parte dei sostenitori di Cesaro che hanno sventolato le badiere del PdL. A proposito dei festeggiamenti per la probabile vittoria Cesaro, uscendo dall’Hotel Mediterraneo per salutare un gruppo di sostenitori, ha detto: «Festeggerò stando in mezzo alla gente come ho fatto in campagna elettorale». «La prima proposta sarà lanciare un coordinamento regionale dei presidenti delle province», ha poi aggiunto Cesaro, che a oltre metà dello spoglio ha un ampio vantaggio su Nicolais. A pochi minuti dall’inizio di una conferenza stampa all’Hotel Mediterraneo, Cesaro ha detto: «Speriamo che già domani ci possa essere la prima riunione dei tre presidenti».

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@edizionidelvesuvio.com

Annunci