ESCLUSIVO: A.A.A. atelier di fiori cerca responsabile “preferibilmente gay”. A San Giorgio a Cremano lo strano annuncio di lavoro apparso su FieraCittà

SAN GIORGIO A CREMANO – “Atelier fiori cerca responsabile ambosessi preferibilmente gay è richiesta creatività zona san Giorgio a Cremano ottimi guadagni”. Stereotipi o no, questo è una offerta di lavoro pubblicata da una rivista di annunci napoletana lunedì 29 settembre. E questo il nostro racconto.

Un negozio di fiori di San Giorgio a Cremano è alla ricerca di un responsabile, e richiede esplicitamente come titolo preferenziale l’essere omosessuali (soltanto gay però, non lesbica o almeno così sembra). E qui potrebbero insorgere un po’ tutti. In primis proprio i gay, stanchi degli stereotipi che inquadrano i non eterosessuali in un’ottica prettamente femminista e quindi un potenziale appassionato di fiori et similia. Potrebbero insorgere le donne, pronte a dichiarare “perchè un gay può avere il pollice verde più di una donna?”. In ultimo, gli etero, perchè che dir si voglia, anche questo tipo di annuncio potrebbe sfavorire chi gay non è. Nell’altro senso, ma sempre di discriminazione si tratterebbe. E poi ha fatto storia le due domande che facevano parte del questionario per la visita militare: “Ti piacciono i fiori?” e “Vuoi fare il fiorista?”. Se qualcuno avesse risposto si alla prima domanda e negativamente alla seconda, sarebbe stato subito portato a colloquio con lo psicologo. Meno male che la domanda è stata eliminata. Noi abbiamo risposto all’annuncio. “Siamo interessati a collaborare con la vostra azienda florovivaistica – gli ho detto al telefono – possiamo incontrarla?”. Dall’altro lato del telefono, un uomo forse sui quarant’anni che candidamente mi ha risposto: “Mi dispiace, abbiamo già preso una persona”. Mi è sorta spontanea, la domanda: “un gay?”. E poi qualificandomi gli ho chiesto del perchè della sua preferenza. Prima incuriosito, poi qausi infastidito, il commerciante titolare dell’annuncio per “preferibilmente gay” ha risposto, poco prima di attaccare bruscamente il telefono alla mia richiesta di un’intervista: “solo per dare più opportunità a tutti”. Con o senza intervista, bravo.

Luigi Ferraro

l’Ora Vesuviana on-line

redazione@edizionidelvesuvio.com

Annunci

5 commenti

  1. che dire :D il primo caso discriminazione verso gli eterosessuali..una volta tanto, beccatevela pure voi ;)

  2. non penso onestamente si tratti di discriminazione. penso piuttosto sia una cosa managerialmente giusta. io cerco per la mia azienda chi voglio. Non fa una piega. In più: il commerciante in questione (che poi ha accettato di farsi intervistare) ha accennato alle motivazioni, che sono del tutto lodevoli.
    p.p.

  3. A san giorgio stanno troppo avanti

  4. motivazioni lodevoli?
    forse il padrone dell’atelier stava cercando qualcos’altro su FieraCittà…

  5. Hi, I do believe this is a great website. I stumbledupon it ;) I may
    return yet again since i have bookmarked it. Money and freedom is
    the best way to change, may you be rich and continue to guide others.


Comments RSS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...