Il criminolgo Gennaro Imperatore, nominato garante per l’Infanzia e l’Adolescenza in Regione Campania

NAPOLI – Finalmente anche in Campania un professionista garante dell?infanzia e dell’Adolescenza. Una nuova sfida che parte “con i  migliori auspici”. Così Sandra Lonardo, presidente del Consiglio regionale della Campania, saluta la presentazione  ufficiale del Garante dell´Infanzia e dell´Adolescenza avvenuta  oggi nelle sede del Consiglio.

 

 

Si tratta di Gennaro Imperatore,  napoletano di 63 anni, sociologo e psicoterapeuta.  “La Campania è la prima regione del Sud Italia a dotarsi di un garante – precisa Lonardo – e una delle prime cinque ad aver istituito questa figura”. Per il suo funzionamento, sarà  necessaria la collaborazione di tutte le associazioni che già  lavorano in questo settore sul territorio  regionale. Ma, come  spiega il presidente del Consiglio, “sono anche maturi i tempi  per l´istituzione di un garante dell´Infanzia e dell´Adolescenza  su scala nazionale. Ne avevo già parlato con la commissione  competente del precedente governo, e se ne sta riparlando anche adesso”. Un compito “delicato” e “gravoso” quello che attende il  nuovo Garante. “Sarà tutto affidato alla sua creatività e competenza organizzativa – sottolinea il presidente del Consiglio regionale -. Dovrà coinvolgere tutti, a partire dai  territori, dai comuni alle province, per evidenziare quelle che sono le problematiche comuni dei minori della nostra regione”. “Il successo del suo lavoro – continua – dipenderà dalla  sua capacità di coinvolgere le associazioni, le istituzioni, i volontari e gli operatori che si spendono per la difesa dei bambini e degli adolescenti più esposti a ogni sorta di  rischio”. Così, i ragazzi potranno essere “educati al rispetto dei loro doveri, in modo da garantire a tutti i loro diritti fondamentali. Sono convinta – conclude Lonardo – che il garante saprà stimolare tutte le istituzioni senza abbassare mai la guardia”.

l’Ora on-line

redazione@edizionidelvesuvio.com

Annunci